Newsletter 2/2015

Formato pdf Logo pdf

In evidenza

images_scadenza

POR FESR Veneto 2014-2020
Ambito: Finanziamenti regionali – POR FESR 2014-2020
Link: http://www.regione.veneto.it/web/programmi-comunitari/documenti-di-programmazione1

Lo scorso 17 Agosto la Commissione Europea ha approvato il Programma Operativo 2014-2020 del Veneto relativo al Fondo Europeo di Sviluppo Regionale.

La Regione beneficerà di circa 600 M€ fra contributo UE [300 M€] e cofinanziamento nazionale [300 M€].
L’attività di intervento sul territorio regionale è suddivisa in sei assi prioritari, in coerenza gli Obiettivi Tematici previsti dal Regolamento UE n. 1303/2013.

Il primo asse riguarda Ricerca, Sviluppo tecnologico e Innovazione. La strategia regionale è focalizzata al potenziamento del sistema di innovazione regionale promuovendo una più intensa collaborazione tra istituzioni della conoscenza e le imprese. Saranno quindi favorite forme di aggregazione e incrementi dell’attività di  R&S nelle attività produttive.

L’asse 2, denominato Agenda digitale, ha come finalità la promozione delle tecnologie dell’informazione e della comunicazione tra la popolazione del Veneto. In particolare, la Regione punta allo sviluppo della banda ultra larga per supportare la competitività delle imprese del territorio.

Il terzo asse, Competitività dei sistemi produttivi, è orientato al rilancio delle piccole e medie imprese, alla diversificazione della loro base produttiva e alla loro internazionalizzazione, facilitando loro l’accesso ai finanziamenti per l’imprenditoria. Nello specifico vengono promosse l’imprenditoria giovanile e femminile e lo sviluppo dei settori commerciale e turistico.

L’asse 4 è dedicato a Sostenibilità energetica e Qualità ambientale, con il quale la Regione contribuisce al raggiungimento dell’obiettivo europeo di un’economia a basse emissioni di carbonio. Saranno incentivate iniziative di miglioramento delle prestazioni energetiche nelle strutture pubbliche e private, l’introduzione di innovazioni per ridurre i consumi energetici e delle emissioni di gas, e la promozione di fonti energetiche rinnovabili.

Nell’ambito del quinto asse, Rischio sismico e idraulico, la Regione intende promuovere interventi per  ridurre il rischio idrogeologico del territorio, con interventi strutturali nella rete idraulica principale e azioni mirate alla messa in sicurezza degli edifici ubicati nelle aree a maggiore rischio sismico e con l’ultimo asse, Sviluppo Urbano Sostenibile, la Regione perseguirà il miglioramento della vivibilità e della sostenibilità nelle aree urbane, ponendo particolare attenzione alle zone urbane e alle fasce di popolazione più disagiate e marginali.

Italia

PON 2014-2020 “Ricerca e Innovazione”
Ambito: Finanziamenti nazionali – PON 2014-2020
Link: http://www.ponrec.it/notizie/2015/luglio/ponri14-20/

Il 14 Luglio u.s. la Commissione Europea ha approvato il nuovo Programma Operativo Nazionale 2014-2020 “Ricerca e Innovazione”. E’ previsto un budget complessivo di 1.286 M€ per il sostegno alla ricerca e all’innovazione nelle regioni italiane in ritardo di sviluppo [Campania, Puglia, Basilicata, Calabria e Sicilia] e in quelle in transizione [Abruzzo, Molise e Sardegna]. Il PON concentrerà gli interventi sulla promozione degli investimenti in ricerca e innovazione da parte delle imprese, sul collegamento tra aziende e centri di ricerca, il potenziamento delle infrastrutture di ricerca e il miglioramento della qualità e dell’efficacia dell’istruzione universitaria e della formazione professionale.

Europa

Europa

Bando H2020-FETOPEN-2014-2015-RIA
Ambito: Excellent Science di Horizon 2020
Topic: Future and Emerging Technologies – Open [RIA]
Scadenza:  29 Settembre 2015
Link: http://ec.europa.eu/research/participants/portal/desktop/en/opportunities/h2020/topics/11052-fetopen-ria-2014-2015.html

Si ricorda la prossima scadenza del 29 Settembre 2015 per la presentazione di proposte di ricerca nell’ambito di Future and Emerging Technologies [OPEN].

L’azione FET mira al finanziamento di progetti ad elevato potenziale di innovazione, in settori nuovi ed emergenti, in qualsiasi settore disciplinare.

In particolare la FET OPEN si avvale di uno schema con approccio bottom-up finalizzato a sostenere la ricerca collaborativa in fase iniziale in un’ampia gamma di discipline. L’obiettivo principale consiste nel contribuire all’affermazione di scienze e tecnologie radicalmente nuove e non convenzionali e incentivare la partecipazione di nuovi soggetti ad alto potenziale di innovazione [ad es. PMI high-tech, ricercatori emergenti].

Il budget messo a disposizione dalla Commissione Europea per questa scadenza è di 38,5 M€.

Lo schema di finanziamento prevede la copertura del 100% dei costi diretti sui quali sarà riconosciuta la flat rate del 25% per costi indiretti [tranne che per costi di subcontracting].

Bando ERC-2016-STG
Ambito: Excellent Science di Horizon 2020
Topic: European Research Council – Starting Grant
Scadenza:  17 Novembre 2015
Link: http://ec.europa.eu/research/participants/portal/desktop/en/opportunities/h2020/calls/erc-2016-stg.html

Si segnala la pubblicazione del Work Programme 2016 dell’European Research Council, con il quale sono state rese  note anche le date di pubblicazione dei relativi bandi.

L’obiettivo principale del Programma ERC è quello di sostenere attività di ricerca di eccellenza con approccio bottom-up, potenziando il dinamismo e la creatività della ricerca europea di frontiera supportando progetti di ricerca ad alto rischio condotti da Principal Investigators [PI] con curricula di rilievo a livello internazionale.

Diversamente da quanto fissato nel precedente Work Programme dell’ERC, ai bandi potranno partecipare anche i ricercatori che avevano sottomesso proposte nell’ambito del WP 2015 ottenendo, al termine del secondo step, la valutazione B [La proposta incontra alcuni ma non tutti i criteri di eccellenza dell’ERC e non sarà finanziato].

Tra i bandi programmati, si evidenzia in particolare lo Starting Grant [StG] pubblicato lo scorso 29 Luglio con scadenza il prossimo 17 Novembre.

L’azione Starting Grant è destinata a ricercatori che hanno ottenuto il dottorato da almeno 2 anni e fino a 7 anni al 1° Gennaio 2016. Per il calcolo del periodo di cui sopra potranno, tuttavia, essere tenute in considerazione particolari casistiche quali, per esempio, i congedi per maternità o paternità. L’importo massimo dei grants è di 1,5 M€ per un periodo di 5 anni.

Il budget messo a disposizione dalla Commissione Europea per questa scadenza è di 485 M€.

Il contributo comunitario corrisponde al 100% dei costi diretti sui quali viene riconosciuta una quota del 25% a copertura delle spese generali sostenute dall’Istituto, in conformità all’Art. 6.2 del Model Grant Agreement.

Si ricordano le altre azioni del Programma ERC:

Consolidator Grant [CoG]: sono  destinate a ricercatori che hanno ottenuto il dottorato da più di 7 anni e fino a 12 anni al 1° Gennaio 2016 [apertura bando: 15 ottobre 2015]

Advanced Grant [AdG]:  permette a ricercatori  affermati e con risultati significativi negli ultimi 10 anni di portare avanti progetti innovativi  e ad alto rischio in grado di aprire nuove direzioni nei loro rispettivi campi di ricerca e in altri settori [apertura bando: 24 maggio 2016].

Bando FETOPEN-01-2016-2017 [RIA]
Ambito: Excellent Science di Horizon 2020
Topic: Future and Emerging Technologies – Open [RIA]
Scadenze: 11 Maggio 2016 – 17 Gennaio 2017 – 27 Settembre 2017

Si segnala la prossima  pubblicazione [8 dicembre 2015]  del  bando FETOPEN-01-2016-2017 [RIA] nell’ambito della Priorità   Excellent Science  di  Horizon 2020.

Il WP FET 2016-2017 non è stato è ancora stato rilasciato per cui le date di cui sopra sono indicative.

Si ricorda che il programma FET mira a sfruttare le conoscenze ed i risultati ottenuti dalla ricerca di base per la realizzazione di nuove tecnologie radicalmente innovative in particolare  a carattere interdisciplinare.

L’azione FET Open, nello specifico opera con un approccio bottom-up finalizzato a sostenere la   ricerca collaborativa in un’ampia gamma di discipline contribuendo  all’affermazione di filoni di ricerca e tecnologie radicalmente nuovi che non siano esclusivamente applicazione o miglioramento di quelli  esistenti.

Si tratta di un bando aperto con  più scadenze nel corso dei prossimi due anni. Per il 2016 il budget stanziato sarà  di 84 M€, mentre,  per il 2017 l’assegnazione è prevista essere  di  110,50 M€.

Per singolo progetto la Commissione contribuirà fino ad un massimo di 4 M€.

Lo schema di finanziamento prevede la copertura del 100% dei costi direttamente riconducibili alle attività di ricerca [personale, consumo, viaggi etc], sui quali sarà riconosciuta una flat rate del 25% per costi indiretti [tranne che per costi di subcontracting].

Open positions

lavoro

Assegni di ricerca presso l’Università di Bordeaux
Scadenza: 04 Dicembre 2015
Link: http://ec.europa.eu/euraxess/index.cfm/jobs/fgDetails/87066

Per il quarto anno consecutivo, l’Università di Bordeaux offre un programma di assegni di ricerca dedicato ai possessori di dottorato conseguito in un istituto non francese. Particolare attenzione sarà rivolta ai candidati che proporranno attività di ricerca originale e innovativa in uno dei campi scientifici ritenuti prioritari dall’Università: scienze dei materiali, neuroscienze, ambiente e ecosistema, laser e fotonica, salute globale, translational imaging e cardiologia.

I criteri di selezione sono l’eccellenza e la qualità del progetto scientifico.

L’assegno avrà durata annuale, rinnovabile di un ulteriore anno. Sono, altresì, previste fees a copertura dei costi di ricerca.

E’ richiesto il possesso del dottorato da non più di 4 anni e non meno di 2 mesi alla scadenza del bando. Inoltre, il candidato non deve aver risieduto in Francia per più di 12 mesi negli ultimi 3 anni e non deve svolgere o aver svolto attività di ricerca nell’area di Bordeaux.

Per la partecipazione è necessario iscriversi al seguente sito http://idex.u-bordeaux.fr/postdoc a partire dal prossimo 2 Novembre.

Altre News

Esperti valutatori per la Regione Emilia-Romagna
Ambito: Finanziamenti regionali – POR FESR 2014-2020
Link: http://www.aster.it/tiki-index.php?page=ElencoValutatori

La Regione Emilia-Romagna ha pubblicato l’invito a presentare le candidature per la costituzione di un elenco di esperti valutatori da cui attingere per l’assegnazione di attività di valutazione di progetti di ricerca e sviluppo e di innovazione presentati nell’ambito dei bandi del POR FESR 2014-2020.

L’invito è aperto a esperti di nazionalità italiana o di altra nazionalità, di provata competenza nella ricerca applicata di interesse industriale, innovazione e trasferimento tecnologico, con precedenti esperienze nel campo della valutazione di progetti di ricerca e sviluppo e innovazione, ovunque residenti [in Italia o in qualsiasi altro paese].

Per evitare conflitti d’interesse, sono esclusi i residenti in Emilia-Romagna e i non residenti ma che prestano o hanno prestato la propria attività lavorativa abituale in regione.

Per maggiori dettagli e le modalità di candidatura consultare il link sopra riportato.

L’invito è aperto in permanenza fino al 31/12/2020.

I progetti di Horizon 2020 ora consultabili
Ambito: Finanziamenti europei – Horizon2020
Link: http://cordis.europa.eu/projects/home_it.html

Dallo scorso luglio, sul sito del CORDIS, principale archivio pubblico della Commissione Europea,  sono consultabili oltre 4.000 schede informative relative ai progetti finanziati nell’ambito di Horizon 2020.

Falling Walls Lab: tre minuti, un’idea brillante
Ambito: Iniziativa internazionale – under 35
Link: http://www.falling-walls.com/lab

Falling Walls Lab è un’iniziativa che offre l’opportunità a giovani scienziati  e professionisti  [under 35] di tutto il mondo di condividere le proprie idee in qualsiasi disciplina, dalla medicina all’economia, dall’ingegneria fino alle scienze sociali e umane e ottenere una borsa di studio.

E’ un concorso internazionale proposto nell’ambito della Falling Walls Conference, un forum altamente qualificato organizzato dalla Falling Walls Foundation, avente tra gli obiettivi quello di connettere la scienza con il mondo economico, la politica, e la cultura.

Con lo slogan “Share Your Idea!” l’evento mira a promuovere un dialogo tra ricercatori giovani e senior per discutere e trovare proposte e soluzioni alle sfide che pone il mondo globalizzato.

Il concorso si svolge attraverso competizioni annuali organizzate da vari istituti accademici.

Per partecipare è necessario iscriversi al sito dell’iniziativa, inviare un abstract dell’idea o progetto che si vuole presentare specificando la disciplina scelta. Una volta selezionati, si accede a una selezione intermedia  che potrà condurre alla fase finale che ogni anno si svolge a Berlino l’8 Novembre.

Le competizioni consistono in una presentazione della durata di tre minuti di un’idea rivoluzionaria, un progetto di ricerca o una soluzione innovativa di fronte a pubblico e giuria.

Per partecipare vedi il link: http://www.falling-walls.com/lab/apply